CENSURE SOCIAL…

VI STAREBBE BENE CHE DECIDESSI IO SE CHIUDERE TUTTI I VOSTRI ACCOUNT?
Twitter, Facebook, YouTube, Google, PayPal e Shopify, Instagram, Snap, Snapchat… Hanno chiuso gli account o cancellato parte dei post o bannato i prodotti di Trump.
A loro insindacabile giudizio.
Con me sapreste almeno che non ho secondi fini 😉
Ieri ho postato su Facebook una domanda sulla chiusura degli account di Trump e ho notato che, in larga parte, la decisione di bannarlo è condivisa. Credo che l’argomento sia grave e che il fatto che molti si fermino a: “hanno fatto bene perché ha incitato alla violenza” sia preoccupante.
Detesto Trump.
Ma detesto ancor di più l’idea che un gruppo di potentissimi imprenditori comincino a limitare la libertà di espressione e informazione senza passare da un giudice o senza che nessuno possa ricorrere ad un giudice.
Per molti, oggi, esistere coincide col passare per i big tech.
Molte aziende fallirebbero se Facebook chiudesse la loro pagina (magari pure a seguito di segnalazioni fake di concernenti sleali) o se Google li deindicizzasse.
Tanti opinion maker, influencer, politici, sportivi, comici… sparirebbero.
Cerchiamo di non essere ingenui: è facile farci strizzare l’occhio alla censura di quel pazzo pericoloso di Trump.
Ma ci stiamo chiedendo quali potrebbero essere le conseguenze delle nostra accondiscendenza?
Volenti o nolenti, oggi, i big tech svolgono un servizio pubblico ma non sono assoggettati ad alcuna legge specifica (come ad esempio i giornali).
Oltre che Trump, Google ha segato dagli indici e dallo store anche l’app di Parler, il social su cui erano finiti i sostenitori di Trump e tanti altri di estrema destra.
Forse anche il “We will never sell or share your data!” di Parler non era simpatico a tutti gli altri big che a differenza sua condividono dati e pubblicità.
«Non pensiamo che sia il nostro lavoro sia quello di pensare per gli altri», ha detto Amy Peikoff, responsabile delle politiche aziendali di Parler. Ha ragione, diamine! Per gli altri ci pensano i tribunali. Peikoff aggiunge: «Vogliamo che le persone pensino con la loro testa». Che ne dite di iniziare anche noi?
Vi starebbe bene che decidessi io se chiudere tutti i vostri account?
Ci facciamo due chiacchiere pubbliche su questo problemino ché è più pubblico che mai?
0 comments
0 likes

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.